il Progetto

Associazione Sportivo-Culturale Armonie D’opposti”

Descrizione del Progetto
L’intenzione del progetto è quella di coltivare e diffondere nella comunità la cultura del rispetto e del benessere come stile di vita quotidiano. L’associazione si propone di canalizzare il proprio lavoro in tre direzioni

1- espansione della consapevolezza del proprio corpo attraverso la pratica di varie discipline.

2- diffusione della cultura delle relazioni sociali e della condivisione di spazio e tempo.

3- sviluppo della mentalità del fare, dell’ operare un piccolo cambiamento nella propria quotidianità piuttosto che attendere un grande cambiamento dal mondo esterno.

Contesto di riferimento

L’idea nasce dalla sensazione che i paesi costituenti il territorio dell’Appenino bolognese, siano sempre più svuotati della partecipazione attiva dei più giovani e delle persone in età produttiva.
La percezione è che, per questa parte di popolazione, la città di Bologna faccia da solo punto di riferimento sociale e culturale e che i nostri paesi di valle e montagna si avviino a diventare mere zone dormitorio.
E’ nostra opinione che il bellissimo contesto nel quale ci troviamo, essendo costituito da vaste zone poco abitate, sia un territorio difficile nel quale investire. Tuttavia è necessario farlo, se si vuole riportare linfa vitale in questi luoghi, che rischiano di andare incontro a una perdita di interesse sempre maggiore da parte di chi li abita.

Bisogni rilevati

L’esigenza di avere nelle nostre zone, un punto di riferimento socio-culturale, che fornisca una valida alternativa a ciò che offre Bologna. Parallelamente, la necessità di credere che sia possibile sviluppare lavoro anche in queste zone!

L’esigenza di costituire un polo di attrazione sul quale possa facilmente gravitare la popolazione delle varie comunità montane. Un polo che possa offrire servizi interessanti a tutte le fasce di età e possa essere frequentato da tutte le fasce sociali.

Il bisogno di un spazio alternativo al bar, dove potersi incontrare e imparare a prendersi cura di sé. “Fare” qualcosa per sé e per gli altri.
Uno spazio anticrisi, che possa diventare fonte di ispirazione e sostegno.

Obiettivi

Offrire un punto di riferimento socio-culturale sul territorio.

Creare una rete di collaborazioni tra Associazioni, Comuni, Scuole e famiglie, per garantire iniziative, opportunità e servizi lungo tutto il corso dell’anno.

Risvegliare il desiderio di partecipazione collettiva attraverso la proposta di un ampio ventaglio di attività.

Beneficiari

L’ambizione è di riuscire a coinvolgere tutte le fasce di età, organizzando attività prevalentemente rivolte ad anziani al mattino, adolescenti e bambini al pomeriggio, adulti-lavoratori la sera.

Attività previste

Le attività principali nelle quali l’associazione vuole investire sono la diffusione e la pratica di alcune discipline orientali, in particolare yoga e shiatsu, che si fondano sul rispetto di sé e degli altri e sulla cultura dell’accettazione del continuo cambiamento.
Discipline facilmente adattabili alle esigenze di anziani, bambini, adolescenti e adulti.
Discipline che con poca spesa riescono ad avere una resa molto elevata, se praticati con costanza.
Con lo stesso obiettivo l’associazione propone corsi di Muay Thai, sport da combattimento tradizionale thailandese derivato da un’antica arte marziale, oggi praticato in tutto il mondo: attraverso l’allenamento e la preparazione di corpo e mente al confronto leale con l’avversario, è possibile promuovere nell’individuo una più profonda e matura conoscenza di sé.

Nostra intenzione sarebbe anche quella di costituire una zona di libero accesso dedicata all’idea del baratto/scambio di beni, studio-lettura, “frequentazione” della lingua inglese, creare spazi di incontro per mamme e bimbi.
Infine, nell’ottica di coniugare la riscoperta e la conoscenza del nostro splendido territorio con la voglia di camminare e scoprire luoghi densi di bellezza naturale e storica, l’associazione propone escursioni guidate di varia durata e difficoltà. In esse si fonderanno finalità didattiche, ricreative e di socializzazione.

Una volta affondate le radici nella valle, ci piacerebbe poter entrare in contatto con la realtà dei medici di base e poter proporre, con il loro sostegno, dei corsi di alimentazione intesi a promuovere la cultura del mangiare sano, come prevenzione e stile di vita. In tali corsi saranno coinvolte persone qualificate e interessate alla diffusione dei loro studi e delle loro teorie.

Risultati attesi

Considerato l’importante obiettivo di creare una Rete tra Associazioni ed Enti sul territorio l’associazione è disponibile a valutare ogni tipo di collaborazione per la realizzazione degli interventi previsti dal progetto.

Referenti

Mara de Luca Ros: cell. 320 32 65 648; e-mail: percorsi@armoniedopposti.it
Stefania Sangrigoli: cell. 328 32 40 853;  e-mail: hathayoga@armoniedopposti.it
Tomaso Boselli: cell. 349 52 59 405;  e-mail: muaythai@armoniedopposti.it